LOGO DI IT9TZZ

Storia della telegrafia

TELEGRAFIA


awr qsl Alcune stazioni utility hanno abbandonato le trasmissioni in telegrafia preferendo altri sistemi  veloci e sicuri. Dopo decenni di glorioso servizio il CW  stato messo a riposo a ragione o a torto. Eppure questo metodo di emissione ha scandito il tempo ai primordi della radio, con i primi esperimenti di Marconi, Popov, Branly.
Proprio per il suo carattere " binario " il CW si presta alle comunicazioni radiofoniche in condizioni precarie ed al limite della praticabilità dal punto di vista delle condizioni di propagazione ionosferica. Un segnale telegrafico riesce a perforare il QRN endemico su determinate gamme radiantistiche permettendo il collegamento laddove la fonia sarebbe destinata a fallire.
Per questi motivi pratici il CW è stato il primo metodo di comunicazione del quale si sono serviti i radioamatori sin dai primordi del radiantismo. Vale la pena ricordare il primo tentativo, coronato dal successo, di collegamento transoceanico in alta frequenza effettuato dai radioamatori Schnell e Deloy il 27 novembre del 1923. Erano i tempi in cui la scienza ufficiale non credeva nelle straordinarie possibilità di propagazione delle onde corte.
L'invenzione del codice telegrafico ad opera di Samuel Morse rivoluzionò le comunicazioni internazionali. Il primo messaggio pubblico trasmesso in telegrafia viaggiò sui fili il 24 maggio del 1844. Si racconta che Morse ebbe l'idea dell'alfabeto telegrafico osservando i segnali di fumo che gli Indiani d'America usavano per comunicare a distanza. Ad ogni modo, insieme al telegrafo, il codice Morse ha radicalmente cambiato le comunicazioni rendendole più sicure e veloci, fornendo una poderosa spinta al progresso dell'Uomo. All'inizio i caratteri del codice Morse erano diversi da come li conosciamo oggigiorno. La QSL emessa dalla stazione religiosa Adventist World Radio, per celebrare il 150o anniversario dell'invenzione dell'alfabeto, ne illustra la metamorfosi. I caratteri originari sono riportati a sinistra delle lettere.



CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional